[inserire solo la denominazione prodotti es: "amarone" quindi premi invio. Il sistema analizzerà le schede disciplinari e se presenti le schede dei produttori]
home
Recensisci un vino
Inserisci una notizia
Inserisci un evento
La bacheca
Enopress online
Schede disciplinari Vini DOCG
Schede disciplinari Vini DOC
Schede disciplinari Vini IGT
Tutte le notizie
Tutti gli eventi
TuttI i redazionali
Come utente registrato puoi:
•Inserire articoli a tuo piacere
•Inserire post in bacheca
•Inserire materiale audiovisivo
Cosa aspetti è gratis!
informativa sulla pubblicazione di contenuti
.
Enopress online

A tavola con Leonardo, la tradizione culinaria del Cinquecento italiano

Una cena ispirata alla tradizione culinaria del Cinquecento italiano

(www.enopress.it). Al’lAntica Osteria La Rampina una serata all’ insegna di storia, cucina e spettacolo interamente dedicata a Leonardo Da Vinci.

La Rampina prosegue con la kermesse

leggi tutto

Enopress online

DOP WINES AND CHEESE, AL VIA IL PALINSESTO AUTUNNALE DEGLI EVENTI

AL VIA IL PALINSESTO AUTUNNALE DEGLI EVENTI

(www.enopress.it). A partire dal prossimo 17 Settembre, a Cremona, ASTI DOCG, PROVOLONE VALPADANA DOP E CHIANTI DOCG saranno i protagonisti di un programma di valorizzazione destinato al grande pubblico.

Cremona - 10 appuntamenti c

leggi tutto

Enopress online

5 E 6 SETTEMBRE: A BOLOGNA GLI STATI GENERALI DEL BIOLOGICO

L’edizione 2019 di SANA - "Dalla rivoluzione verde alla rivoluzione bio"

(www.enopress.it). SANA vede accresciuta la sua centralità per il mondo del biologico dallo svolgimento a Bologna il 5 e il 6 settembre dell’iniziativa DALLA RIVOLUZIONE VERDE ALLA RIVOLUZIONE BIO: due giorni

leggi tutto

Enopress online

FESTA DELL'UVA: RIFLETTORI SULLA VAL DI CEMBRA

La storica manifestazione celebra la sua 62^ edizione - Cultura sul territorio e sulle sue eccellenze

(www.enopress.it). L'evento enogastronomico, in programma a Verla di Giovo dal 20 al 22 settembre, celebra un patrimonio di grande valore sociale, storico e culturale, attraverso un fitto

leggi tutto


torna alla schermata precedente

AMARONE IN BOTTE NUOVO LUSSO PER APPASSIONATI

GIANOLLI (PRES. LA COLLINA DEI CILIEGI): OBIETTIVO VENDITE EN PRIMEUR PER 3 BOTTIGLIE SU 4
Erbin – VR, 9 settembre 2019). A Bordeaux è da più di due secoli una pratica commerciale, in Valpolicella sta diventando una tendenza esclusiva riservata agli appassionati di Amarone. L’en primeur, questo il termine tecnico per definire l’investimento di vino pregiato direttamente in botte, si fa largo in Valpolicella grazie a un’azienda – La Collina dei Ciliegi – che punta su questa esclusiva forma di vendita diretta per i propri vini più preziosi. “I nostri interlocutori non sono i negociant come in Francia – ha detto il presidente de La Collina dei Ciliegi e imprenditore della finanza, Massimo Gianolli –, ma manager, capitani d’industria, professionisti e anche banchieri e gioiellieri disposti a scommettere più sul gusto che sui wine features. Acquistano le nostre barrique (225 litri), con targhette personalizzate, che risposano e affinano per anni in cantina, e come in un club spesso alloggiano nel nostro wine resort per partecipare alle prove da botte, così come all’imbottigliamento. Una passione - ha aggiunto - che per noi significa mercato: solo per l’annata Amarone della valpolicella, wikivini la libera encicploedia del vino2015 hanno aderito 14 primeuristi ed entro 3 anni puntiamo a vendere il 75% del nostro amarone ‘cru’ con questa formula”.
Il 7 settembre una ventina di fortunati primeuristi si sono dati appuntamento nella tenuta in Valpantena (Erbin) de La Collina dei Ciliegi per la prima festa ad essi dedicata. L’obiettivo è trasformarlo in un appuntamento annuale post-imbottigliamento, con le 300 bottiglie per ogni barrique disposte all’interno della barricaia in appositi caveau personalizzati a disposizione dei proprietari. Il valore di ogni botte varia da 12.000 a 27.500 euro (+ iva) sulla base del criterio generale legato all’annata della Doc e a valutazioni soggettive sulla qualità della vendemmia. Secondo gli esperti i millesimi 2015 e 2016 sono destinati a diventare un sicuro investimento. Una formula a oggi riservata alla selezione di alcuni cru dell’area di produzione della Doc (10 ettari), che sarà adottata anche per il SuperValpantena, il progetto voluto 2 anni fa e firmato da Lydia e Claude Bourguignon, scienziati agronomi e consulenti dei più importanti Chateaux francesi, Christian Roger, membro permanente Grand Jury Européen du vin e da Ermanno Murari, agronomo Vivai Rauscedo. Nel bicchiere tra 3 anni il rosso inedito, ottenuto da un blend Corvina-Teroldego, che nasce dai vigneti di 3 cru tra i 600 e i 700 metri di altitudine (Monte Castello, Tasine e Preara), con rese bassissime tra i 40 e i 60 quintali per ettaro. Sempre tra 3 anni anche il bianco inedito, ottenuto da un blend Garganega-Pinot Bianco, che nasce dai vigneti, Preara e Sponde, di 2 cru tra i 500 e i 600 metri di altitudine, anche questi con le medesime rese ridotte.

 





Condividi via